Stagione Sportiva 2018-2019

Comunicato Ufficiale N. 44 del 23 maggio 2019

ASSEMBLEA ORDINARIA BIENNALE

Si ricorda che l'Assemblea Ordinaria Biennale del Comitato Regionale Abruzzo si terrà

VENERDI' 31 MAGGIO 2019

presso L'HOTEL SERENA MAJESTIC in Viale Carlo Maresca 12 - Montesilvano (PE), alle ore 17,00 in prima convocazione ed alle ore 18.00 in seconda convocazione.

L'ordine del giorno dell'Assemblea è stato pubblicato sul Comunicato Ufficiale n°60 dell' 8 Maggio 2019 del Comitato Regionale Abruzzo.

SEZIONI

Comunicazioni del Comitato Regionale

Assemblea Ordinaria Biennale - Venerdì 31 Maggio 2019- Hotel Serena Majestic

In merito si precisa che i bilanci delle Stagioni Sportive sopra indicate, sono stati redatti sulla base dei principi della IV Direttiva CEE e approvati dal Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Abruzzo così come disposto dalla L.N.D.

Il formato cartaceo sarà consegnato il giorno dell'Assemblea delle Società del 31 Maggio 2019.

Eventuale Disponibilita' di Posti nei Campionati Organizzati dal Comitato Regionale Abruzzo

Completamento Organico Campionati - Stagione Sportiva 2019/2020

Il Consiglio Direttivo del Comitato nella riunione del 5 Aprile 2019 ha stabilito i criteri ed i requisiti valutabili per il completamento degli organici dei Campionati per la Stagione Sportiva 2019/2020, così come indicati nella tabella di valutazione di seguito riportata.

Nel caso di parità di punteggio il Consiglio Direttivo terrà conto anche:

  1. maggiore anzianità di affiliazione;

  2. eventuali esigenze organizzative relative alla composizione dei gironi dei Campionati.

In via prioritaria le Società aspiranti, unitamente al modulo della domanda di ammissione ed al versamento della tassa (da effettuare a mezzo assegno circolare intestato a L.N.D. Comitato Regionale Abruzzo e/o bonifico IBAN: IT 67 I 01005 03600 000000012370 - n.b. in questo caso allegare tassativamente la copia ricevuta bonifico effettuato) dovuta per il campionato a cui chiede di partecipare (per modulistica, adempimenti vari e date di scadenza visionare il CU n°61 del 9 maggio 2019), dovranno produrre documentazione attestante la disponibilità di un impianto di giuoco - rilasciata dall'Ente proprietario dell'impianto stesso - aventi le caratteristiche di cui all'art. 31 del Regolamento della L.N.D. e ricadenti nel Comune ove la Società ha la propria sede Sociale (art.19 delle N.O.I.F.), con indicate le misure del campo di giuoco.

Le domande sprovviste della tassa e della documentazione attestante la disponibilità dell'impianto di giuoco non verranno prese in considerazione.

Non possono presentare domanda di “ripescaggio”

le società che non hanno maturato almeno due anni di anzianità;

le Società che hanno fruito del beneficio durante le ultime tre stagioni (vale a dire Stagione Sportiva 2016/2017,2017/2018, 2018/2019);

la Società ultima classificata al termine della stagione sportiva 2018/2019;

le Società il cui Presidente o Dirigente tesserato, nella Stagione Sportiva 2018 / 2019, hanno avuto la sanzione dell'inibizione di durata complessiva superiore a 12 mesi.

Saranno in ogni caso, escluse dalla graduatoria di “ripescaggio” per il Completamento degli Organici dei Campionati 2019/2020 le Società sanzionate per illecito sportivo nelle ultime tre stagioni sportive (2016/2017, 2017/2018, 2018/2019).

Le domande di completamento degli organici devono pervenire od essere consegnate, presso la sede del Comitato Regionale, sita in Via Lanciano s.n.c. - 67100 L'Aquila - tassativamente nel periodo: dall' 11 al 27 Giugno 2019 - entro le ore 12.00.

TABELLA DI VALUTAZIONE TITOLI PER COMPLETAMENTO ORGANICO S.S.2019/2020

Descrizione

Punteggio

Calcolo

1

AFFILIAZIONE

 

 

1.1

Società Affiliata oltre i 25 anni

3

1.2

Società Affiliata da 21 anni a 25 anni

2,25

 

1.3

Società Affiliata da 11anni a 20 anni

1,75

 

1.4

Società Affiliata da 6 anni a 10 anni

1

 

1.5

Società Affiliata da 2 anni a 5 anni

0,5

 

 

2

VALORE SPORTIVO

 

 

2.1

Società con una militanza nel campionato professionistico negli ultimi 5 anni

2

 

2.2

Società con una militanza nel campionato Interregionale negli ultimi 5 anni

1,40

 

2.3

Società con una militanza nel campionato di Eccellenza negli ultimi 5 anni

1

 

2.4

Società con una militanza nel campionato di Promozione negli ultimi 5 anni

0,75

 

2.5

Società con una militanza nel campionato di Prima Cat. negli ultimi 5 anni

0,50

 

2.6

Società con una militanza nel campionato di Seconda Cat. negli ultimi 5 anni

0,25

 

2.7

Società con una militanza nel campionato di Terza Cat. negli ultimi 5 anni

0,10

 

 

Fino ad un massimo di punti

6

 

 

3

MERITI SPORTIVI

 

 

3.1

Società perdente la gara di finale di Qualificazione per l'ammissione al campionato superiore

9

 

3.2

Società perdente la gara di semifinale di Qualificazione per l'ammissione al campionato superiore

7

 

3.3

Società perdente la gara di finale dei Play-off

5

 

3.4

Società perdente la gara di semifinale dei Play-off o perdente per distacco di punti

3

 

3.5

Società vincente la COPPA ITALIA

2

 

3.6

Società perdente la finale di COPPA ITALIA

1,50

 

3.7

Società vincente la COPPA ABRUZZO

1

 

3.8

Società perdente la finale di COPPA ABRUZZO

0,75

 

3.9

Società classificata al 2° Posto in campionato

2

 

3.10

Società classificata al 3° Posto in campionato

1

 

3.11

Società classificata al 4° Posto in campionato

0,50

 

3.12

Società classificata al 5° Posto in campionato

0,25

 

3.13

Società che effettua ulteriore gara di spareggio per determinare la retrocessione oltre la 3^ squadra

1

3.14

Società perdente lo spareggio dei Play-out o retrocessa per distacco di punti

3

 

 

4

MERITI SPORTIVI ECCELLENZA E PROMOZIONE

 

 

4.1

Società a cui viene assegnato il 1° Premio età media più giovane dei calciatori

2,50

 

4.2

Società a cui viene assegnato il 2° Premio età media più giovane dei calciatori

1,50

 

4.3

Società a cui viene assegnato il 3° Premio età media più giovane dei calciatori

1

 

 

5

VALUTAZIONI AGGIUNTIVE

 

 

5.1

Partecipazione alle Assemblee

3

 

5.2

Partecipazione alle riunioni, per ogni riunione

1

 

 

Fino ad un massimo di punti

5

 

6

VOLUME ATTIVITA' GIOVANILE E CALCIO FEMMINILE A 11

 

 

6.1

Partecipazione al Campionato Juniores d'Elite - Under 19-

1,50

 

6.2

Partecipazione al Campionato Juniores Regionale - Under 19-

1

6.3

Partecipazione al Campionato Allievi Regionali - Under 17-

1

 

6.4

Partecipazione al Campionato Giovanissimi Regionali -Under 15 -

1

 

6.5

Partecipazione al Campionato Allievi Sperimentali - Under 16 -

0,60

 

6.6

Partecipazione al Campionato Giovanissimi Sperimentali -Under 14-

0,60

 

6.7

Partecipazione al Campionato Allievi Provinciali - Under 17 -

0,50

 

6.8

Partecipazione al Campionato Giovanissimi Provinciali- Under 15 -

0,50

 

6.9

Società vincitrici gironi campionato Juniores d'Elite o Regionale - Under 19 -

2,50

 

6.10

Società ammessa al girone di qualificazione per la fase finale del Camp. Reg. Allievi - Under 17 -

1,50

 

6.11

Società ammessa al girone di qualificazione per la fase finale del Camp. Reg. Giovanissimi- Under 15 -

1,50

 

6.12

Partecipazione al Torneo Esordienti "Fair Play" a 9 per ogni squadra partecipante

0,10

 

6.13

Partecipazione al Torneo Pulcini per ogni squadra partecipante

0,10

 

6.14

Partecipazione ai Campionati femminili giovanili o di calcio a 11

2

 

6.15

Scuola Calcio D'Elite come da elenco al 30 giugno 2018

1

 

6.16

Scuola Calcio

0,40

 

6.17

Centro calcistico di Base

0,20

 

 

Fino ad un massimo di punti

15

 

 

7

MERITI DISCIPLINARI (I PUNTI CONSEGUITI NELLE DUE GRADUATORIE SONO COMULABILI)

 

 

7.1

Società vincente Premio Disciplina

6

 

7.2

Società 2° classificata Premio Disciplina

4

 

7.3

Società 3° classificata Premio Disciplina

3

 

7.4

Società 4° classificata Premio Disciplina

2

 

7.5

Società vincente Premio Disciplina proprio girone

3,00

 

7.6

Società 2° classificata Premio Disciplina proprio girone

2

 

7.7

Società 3° classificata Premio Disciplina proprio girone

1

 

7.8

Società 4° classificata Premio Disciplina proprio girone

0,50

 

 

8

IMPIANTO SPORTIVO

 

 

8.1

Dotato di manto erboso naturale e/o sintetico

2

 

8.2

Non Dotato di manto erboso naturale e/o sintetico

1

 

 

9

DETRAZIONI - PENALITA'

 

 

9.1

Per ogni squalifica superiore a 5 mesi di ciascun tesserato (N.B. Solo per i calciatori la penalità verrà attribuita se la squalifica è stata irrogata nel campionato della prima squadra al quale la Società ha preso parte nella S.S. 2018/2019)

-10

 

10

VALUTAZIONI GENERALI

 

 

10.1

Il Consiglio Direttivo, per particolari condizioni e titoli di una società potrà assegnare un punteggio discrezionale fino ad un massimo di 5 Punti

 

 

 

 

 

Totale Generale Punteggi

 

Modulistica per Effettuare Domanda di “Ripescaggio” per S.S.2019/2020

Si avvisa che è stata allegata al Comunicato Ufficiale n° 61 del 9 Maggio 2019, la modulistica (di Calcio a 11 e di Calcio a 5 ) per effettuare la domanda di “Ripescaggio” per la stagione sportiva 2019/2020. La modulistica di cui sopra è possibile richiederla al Comitato o “scaricarla” andando sul sito ufficiale abruzzo.lnd.it , nel link “Servizi” e poi nel riquadro “Domanda di Ripescaggio”.

N. B. La predetta modulistica (debitamente compilata) dovrà pervenire o essere depositata nella Sede del Comitato Regionale Abruzzo, sita in Via Lanciano s.n.c. 67100 L'Aquila - unitamente all'assegno circolare (con somme riportate nell'allegato A) nel termine perentorio sotto riportato, solo da quelle Società interessate all'eventuale “ripescaggio”.

Si riporta la normativa relativa al completamento dell'organico dei Campionati per la Stagione Sportiva 2019/2020.

L'articolo 29 (ex 25) del Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti prevede che, nel caso di rinuncia ai Campionati o di disponibilità di posti per altri motivi, il completamento degli organici è di competenza del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Abruzzo L.N.D. Le domande di completamento degli organici devono pervenire od essere consegnate, presso la sede del Comitato Regionale, sita in Via Lanciano s.n.c. - 67100 L'Aquila - tassativamente nel periodo:

dall' 11 Giugno 2019 al 27 Giugno 2019 - entro le ore 12.00

e devono essere redatte esclusivamente sull'apposita modulistica allegata al Comunicato Ufficiale N° 61 dell' 9 Maggio 2019 o “scaricabile” andando sul sito ufficiale abruzzo.lnd.it , nel link “Servizi” e poi nel riquadro “Domanda di Ripescaggio”, o comunque che sarà resa disponibile presso gli uffici del Comitato Regionale.

N.B. Le società che propongono domanda di “Ripescaggio” devono comunque effettuare entro i termini previsti, la Domanda di Iscrizione al Campionato di competenza.

Domanda per cambio di denominazione sociale, Domanda per cambio di sede sociale, Domanda di fusione fra società

Si ricorda che le suddette domande, da redigersi sugli appositi moduli da scaricare attraverso il link “servizi” del sito abruzzo.lnd.it (moduli che si possono anche richiedere o ritirare presso il Comitato Regionale Abruzzo - Via Lanciano , s.n.c. -67100 L'Aquila - Tel. 0862/42681; Fax 0862/65177; e-mail:crlnd.abruzzo01@figc.it) corredate dalla prescritta documentazione, devono pervenire a questo Comitato Regionale entro e non oltre il termine perentorio di

MARTEDI' 25 GIUGNO 2019

All'uopo, si ritiene opportuno trascrivere, in forma integrale, quanto recitano i sottonotati articoli delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C.

Art. 17 N.O.I.F.

Denominazione Sociale

1) La Denominazione Sociale risultante dall'atto di affiliazione è tutelata dalla F.I.G.C. secondo i principi della priorità e dell'ordinato andamento delle attività sportive.

2) Il mutamento di denominazione sociale delle Società può essere autorizzato, sentito il parere della Lega competente o del Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica , dal Presidente della F.I.G.C. su istanza da inoltrare improrogabilmente entro il 15 luglio di ciascun anno ; per le Società associate alla Lega Nazionale Dilettanti tale termine è anticipato al 5 luglio. All'istanza vanno allegati, in copia autentica, il verbale dell'Assemblea che ha deliberato il mutamento di denominazione, l'atto costitutivo, lo Statuto Sociale e l'elenco nominativo dei componenti l'organo o gli organi direttivi. Non è ammessa l'integrale sostituzione della denominazione sociale con altra avente esclusivo carattere propagandistico o pubblicitario.

3) Per la lega Professionisti Serie C è ammessa l'integrazione della denominazione sociale con il nome dell'eventuale sponsor nel rispetto delle condizioni previste al riguardo nel regolamento di detta Lega.

VADEMECUM PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE PER CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE

Compilare il relativo modulo da scaricare dal sito abruzzo.lnd.it link servizi - “Domande Fusioni / Cambi di Denominazione”

- LA DOMANDA DI RICHIESTA DI CAMBIO DI DENOMINAZIONE VA COMPILATA COMUNQUE IN ORIGINALE IN 3 COPIE.

- allegare tutti i documenti richiesti nella domanda.

IMPORTANTE:

La denominazione sociale dovrà essere comunque compatibile con quelle di altre Società.

L'esistenza di altra Società con identica o similare denominazione comporta, per la Società

interessata l'inserimento di un'aggettivazione che deve sempre precedere e non seguire la

denominazione.

Art. 18 N.O.I.F.

Sede sociale

1. La sede sociale è quella indicata al momento della affiliazione.

2.II trasferimento della sede di una società in altro Comune è approvato dal Presidente Federale.

L'approvazione è condizione di efficacia del trasferimento di sede. La relativa delibera deve espressamente prevedere, quale condizione della sua efficacia, l'approvazione da parte del Presidente Federale.

3. La domanda di approvazione deve essere inoltrata al Presidente Federale con allegata la copia autentica del verbale della assemblea della società che ha deliberato il trasferimento di sede, lo statuto della società, nonché l'elenco nominativo dei componenti degli organi direttivi ed ogni altro atto che sia richiesto dagli organi federali.

Le domande di approvazione dei trasferimenti di sede devono essere presentate, in ambito professionistico, entro il 15 luglio di ogni anno, in ambito dilettantistico, entro il 5 luglio di ogni anno.

4. II Presidente della F.I.G.C. delibera sulle domande, sentita la Lega competente.

5. Il trasferimento di sede è consentito alle seguenti condizioni:

a) la società deve essere affiliata alla F.I.G.C. da almeno due stagioni sportive;

b) la società deve trasferirsi in Comune confinante, fatti salvi comprovati motivi di eccezionalità per società del settore professionistico;

c) la società, nelle due stagioni sportive precedenti, non abbia trasferito la sede sociale in altro Comune e non sia stata oggetto di fusione, di scissione o di conferimento di azienda.

VADEMECUM PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE PER CAMBIO DI DENOMINAZIONE E SEDE SOCIALE

Compilare il relativo modulo da scaricare dal sito abruzzo.lnd.it link servizi - “Domande Fusioni / Cambi di Denominazione”

- LA DOMANDA DI RICHIESTA DI CAMBIO DI DENOMINAZIONE E SEDE SOCIALE VA COMPILATA COMUNQUE IN ORIGINALE IN 3 COPIE.

- allegare tutti i documenti richiesti nella domanda.

IMPORTANTE:

La denominazione sociale dovrà essere comunque compatibile con quelle di altre Società.

L'esistenza di altra Società con identica o similare denominazione comporta, per la Società interessata l'inserimento di un'aggettivazione che deve sempre precedere e non seguire la denominazione.

IL TRASFERIMENTO DELLA SEDE E' CONSENTITO ALLE CONDIZIONI DI CUI ALL'ART.18 COMMA 5 DELLE NOIF SOPRA INDICATO

Art. 19 N.O.I.F.

(Nuovo Testo)

Impianto sportivo

1. Le società debbono svolgere la loro attività sportiva nell'impianto sportivo dichiarato disponibile all'atto della iscrizione al Campionato. L'impianto sportivo, dotato dei requisiti richiesti, deve essere ubicato nel Comune in cui le società hanno la propria sede sociale.

2. In ambito professionistico, l'utilizzo di un impianto sportivo ubicato in un Comune diverso, è regolato dalle norme sulle Licenze Nazionali, emanate annualmente dal Consiglio Federale.

3. In ambito professionistico, le Leghe, su richiesta delle società o d'ufficio, in situazioni eccezionali e di assoluta urgenza correlate alla singola gara, possono disporre secondo la rispettiva competenza e per fondati motivi, che le medesime società svolgano la loro attività in impianti diversi.

4. In ambito dilettantistico e di settore giovanile, su richiesta delle società, la L.N.D., i Comitati e le Divisioni, secondo la rispettiva competenza, possono autorizzare le medesime società, in via eccezionale e per fondati motivi, anche per situazioni di urgenza correlate alla singola gara, a svolgere la loro attività in impianti non ubicati nel Comune in cui hanno sede. La Divisione Calcio a Cinque può autorizzare, in caso di mancanza di struttura idonea, le società che hanno l'obbligatorietà di giocare su campi coperti a svolgere la propria attività in impianti sportivi di province limitrofe, dotati di campi coperti.

5. In caso di mancato accoglimento dell'istanza di cui ai commi 3 e 4, le società possono chiedere il riesame della stessa:

- al Consiglio Federale se sono società del settore professionistico;

- al Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti se sono società del settore dilettantistico o di primo settore giovanile.

6. Salvo deroga, per quanto di competenza della Federazione, delle Leghe, dei Comitati e delle Divisioni, non può essere considerato nella disponibilità di una società un impianto sportivo che sia già a disposizione di altra.

Art. 20 N.O.I.F.

Fusioni - Scissioni - Conferimenti d'Azienda

1. La fusione tra due o più società, la scissione di una società, il conferimento in conto capitale dell'azienda sportiva in una società interamente posseduta dalla società conferente, effettuate nel rispetto delle vigenti disposizioni normative e legislative, debbono essere approvate dal Presidente della F.I.G.C.. In caso di scissione di una società o di conferimento dell'azienda sportiva in altra società interamente posseduta dalla società conferente, l'approvazione può essere concessa, a condizione che sia preservata l'unitarietà dell'intera azienda sportiva e sia garantita la regolarità e il proseguimento dell'attività sportiva.

2. L'approvazione è condizione di efficacia della fusione, della scissione o del conferimento d'azienda. Le delibere delle società inerenti la fusione, la scissione o il conferimento dell'azienda in conto capitale di una società controllata debbono espressamente prevedere, quale condizione della loro efficacia, l'approvazione da parte del Presidente Federale.

3. Le domande di approvazione debbono essere inoltrate al Presidente Federale con allegate le copie autentiche dei verbali delle assemblee e di ogni altro organo delle società che hanno deliberato la fusione, la scissione o il conferimento dell'azienda sportiva, i progetti o gli atti di fusione, scissione o conferimento di azienda con le relazioni peritali, l'atto costitutivo e lo statuto della società che prosegue l'attività sportiva a seguito della fusione, della scissione o del conferimento dell'azienda sportiva, nonché l'elenco nominativo dei componenti degli organi direttivi ed ogni altro atto che sia richiesto dagli organi federali. Dette domande, in ambito dilettantistico o di Settore per l'attività giovanile e scolastica, debbono essere presentate entro il 5 luglio di ogni anno.

Le domande di approvazione della fusione, in ambito professionistico, debbono essere presentate entro il 15 luglio di ogni anno.

Le domande relative ad operazioni di scissione o conferimento d'azienda, in ambito professionistico, possono essere presentate anche oltre detto termine.

4. II Presidente della F.I.G.C. delibera sulle domande dopo aver acquisito il parere delle Leghe competenti e, nel caso sia interessata alla operazione una società associata a Lega professionistica, anche i pareri vincolanti e conformi della CO.VI.SO.C. e di una commissione composta dai Vice Presidenti eletti, dai Presidenti delle tre Leghe e delle Associazioni delle Componenti Tecniche o da loro rappresentanti. La commissione così formata esprime il proprio parere a maggioranza qualificata, con il voto favorevole di almeno cinque componenti. La CO.VI.SO.C esprime il proprio parere, tenendo conto di ogni parametro e di ogni altro elemento idoneo a garantire la continuità e l'unitarietà dell'azienda sportiva.

5. In caso di fusione approvata, rimane affiliata alla F.I.G.C. la società che sorge dalla fusione e ad essa sono attribuiti il titolo sportivo superiore tra quelli riconosciuti alle società che hanno dato luogo alla fusione e l'anzianità di affiliazione della società affiliatasi per prima.

In caso di scissione approvata, è affiliata alla F.I.G.C. unicamente la società cui, in sede di scissione, risulta trasferita l'intera azienda sportiva. A detta società sono attribuiti il titolo sportivo e l'anzianità di affiliazione della società scissa.

In caso di conferimento approvato in conto capitale dell'azienda sportiva da parte di una società affiliata in una società dalla stessa interamente posseduta, è affiliata alla F.I.G.C. unicamente la società cui risulta conferita l'intera azienda sportiva. A detta società sono attribuiti il titolo sportivo e l'anzianità di affiliazione della società conferente.

6. In ambito dilettantistico ed al solo fine di consentire la separazione tra settori diversi dell'attività sportiva, quali il calcio maschile, il calcio femminile ed il calcio a cinque, è consentita la scissione mediante trasferimento dei singoli rami dell'azienda sportiva comprensivi del titolo sportivo, in più società di cui soltanto una conserva l'anzianità di affiliazione.

7. La fusione, la scissione e il conferimento in conto capitale dell'azienda sportiva in una società posseduta dalla conferente, sono consentite alle seguenti condizioni:

a) le società oggetto di fusione, la società oggetto di scissione ovvero la società conferente siano affiliate alla F.I.G.C. da almeno due stagioni sportive;

b) in ambito professionistico tutte le società interessate alla fusione, ovvero alla scissione o al conferimento devono avere sede, salvo casi di assoluta eccezionalità, nello stesso Comune o in Comuni confinanti. In ambito dilettantistico e di settore per l'attività giovanile e scolastica le società interessate alla fusione, ovvero alla scissione o al conferimento devono avere sede nella stessa Provincia, ovvero in Comuni confinanti di Province e/o Regioni diverse. Nell'ipotesi in cui le suddette operazioni siano effettuate tra società del settore professionistico e società del settore dilettantistico - giovanile e scolastico, vige il criterio stabilito in ambito professionistico;

c) tra Società che, nelle due stagioni sportive precedenti, non abbiano trasferito la sede sociale in altro Comune, non siano state oggetto di fusioni, di scissioni o di conferimenti di azienda.

VADEMECUM PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE DI FUSIONE

Compilare il relativo modulo da scaricare dal sito abruzzo.lnd.it link servizi - “Domande Fusioni / Cambi di Denominazione”

- LA DOMANDA DI FUSIONE VA COMPILATA COMUNQUE IN ORIGINALE IN 3 COPIE.

- allegare tutti i documenti richiesti nella domanda.

Allegare alla stessa IN ORIGINALE :

- verbali DISGIUNTI dell'Assemblea generale dei Soci delle società che hanno deliberato la fusione;

deve essere firmato dal Presidente e dal Segretario dell'Assemblea

- verbale CONGIUNTO dell'Assemblea generale dei Soci delle società che richiedono la fusione;

deve essere firmato dal Presidente e dal Segretario dell'Assemblea

- NUOVO Atto costitutivo e NUOVO Statuto della società sorgente dalla fusione sottoscritto dai soci;

- elenco nominativo dei componenti gli organi direttivi (in carica per la Stagione Sportiva 2019/2020) della nuova società nascente, sottoscritto dagli stessi.

IMPORTANTE:

La denominazione sociale dovrà essere comunque compatibile con quelle di altre Società.

L'esistenza di altra Società con identica o similare denominazione comporta, per la Società interessata l'inserimento di un'aggettivazione che deve sempre precedere e non seguire la denominazione.

LA FUSIONE E' CONSENTITA ALLE CONDIZIONI DI CUI ALL'ART. 20 comma 7 delle NOIF SOPRA INDICATO

VADEMECUM PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE DI SCISSIONE

E' possibile la separazione solo tra calcio maschile, calcio femminile e calcio a 5.

Le domande di scissione dovranno essere inviate esclusivamente al COMITATO REGIONALE ABRUZZO con i seguenti allegati:

- copia autentica del verbale dell'Assemblea generale dei Soci che ha deliberato la scissione; deve

essere firmato dal Presidente e dal Segretario dell'Assemblea

- domanda di affiliazione per ogni altra società sorta dalla scissione corredata da tutta la documentazione di rito (Atto costitutivo, Statuto sociale, disponibilità di campo sportivo, dichiarazione di appartenenza o meno al Settore Giovanile, tassa di affiliazione) da far pervenire ENTRO IL TERMINE PERENTORIO DEL 25.06.2019.

- in caso di scissione di calcio a undici e calcio a cinque e calcio a 11 femminile, elenco nominativo debitamente sottoscritto dei calciatori attribuiti alle società oggetto di scissione.

In particolare, si richiama l'attenzione:

- la delibera della Società inerente la scissione deve espressamente prevedere, quale condizione della sua efficacia, l'approvazione della F.I.G.C.

LE SCISSIONI SONO CONSENTITE ALLE CONDIZIONI DI CUI ALL'ART. 20 COMMA 7 DELLE N.O.I.F. SOPRA INDICATO.

Si precisa che i modelli per produrre le Domande di cui a margine si possono richiedere (anche a mezzo fax al n° 0862/65177 - email: crlnd.abruzzo01@figc.it) o ritirare presso il Comitato Regionale Abruzzo Via Lanciano , snc - 67100 L'Aquila- o scaricare attraverso il link “servizi” del sito abruzzo.lnd.it

e pervenire entro e non oltre il termine perentorio di

MARTEDI' 25 GIUGNO 2019.

Durata del vincolo di Tesseramento e Svincolo per Decadenza Stralcio Art. 32 bis delle N.O.I.F.

1. I calciatori che entro il termine della stagione 2018/2019, abbiano compiuto ovvero compiranno il 25° anno di età possono chiedere ai Comitati ed alle Divisioni di appartenenza, con le modalità stabilite al punto successivo, lo svincolo per decadenza del tesseramento, fatta salva la previsione di cui al punto 7 dell'art. 94 ter. delle NOIF

2. Le istanze, da inviare, a pena di decadenza, nel periodo ricompreso tra il 15 giugno ed il 15 luglio, a mezzo lettera raccomandata o telegramma, dovranno contestualmente essere rimesse in copia alle Società di appartenenza con lo stesso mezzo. In ogni caso, le istanze inviate a mezzo lettera raccomandata o telegramma dovranno pervenire al Comitato o alla Divisione di appartenenza entro e non oltre il 30 luglio. Avverso i provvedimenti di concessione o di diniego dello svincolo, le parti direttamente interessate potranno proporre reclamo innanzi alla Commissione Tesseramenti, entro il termine di decadenza di 7 giorni dalla pubblicazione del relativo provvedimento sul Comunicato Ufficiale, con le modalità previste dall'art. 48 del Codice di Giustizia Sportiva.

I calciatori che si sono avvalsi del diritto allo svincolo per decadenza del tesseramento nelle stagioni scorse, saranno svincolati d'autorità al termine della stagione sportiva 2018/2019.

Si invitano le Società a leggere attentamente quanto riportato su C.U. n°305 della L.N.D. del 2 Maggio 2019. (allegato sul C.U. N. 59 C.R.A.)

GARE DI PLAY - OFF NEI GIRONI DEI CAMPIONATI DI TERZA CATEGORIA ORGANIZZATI DALLE DELEGAZIONI PROVINCIALI E DISTRETTUALE

(organico 2018/2019: 90 squadre)

Le squadre prime classificate in ciascuno dei sei gironi:

n. 2 gironi - Delegazione Provinciale L'Aquila (due da 13 squadre )

n. 1 gironi - Delegazione Provinciale Chieti (uno da 18 squadre)

n. 1 girone -Delegazione Distrettuale di Vasto (uno da 15 squadre)

n. 1 girone - Delegazione Provinciale di Pescara (uno da 16 squadre)

n. 1 girone -Delegazione Provinciale di Teramo (uno da 15 squadre)

acquisiscono il diritto sportivo di chiedere l'iscrizione al campionato di seconda categoria 2019/2020.

PLAY OFF

Acquisiscono inoltre il titolo sportivo per chiedere l'iscrizione al campionato di seconda categoria altre 5/4/3 squadre che verranno determinate dopo lo svolgimento - in ogni girone - di gare di play off secondo la seguente formula.

Se la differenza di punteggio nella classifica finale tra la seconda e la terza squadra classificata dovesse risultare inferiore ai 10 punti la determinazione della seconda squadra classificata in ogni girone avverrà a mezzo delle gare play-off.

Nel caso in cui il distacco tra la squadra seconda classificata e la squadra terza classificata dovesse essere pari o superiore ai 10 punti la fase dei play off non avrà svolgimento.

in caso di nessuna, una o due retrocessione dal campionato di serie “D”

(5 squadre da ammettere al campionato di seconda categoria)

1 posto riservati alla Delegazione Provinciale di L'Aquila

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di Chieti

1 posto riservato alla Delegazione Distrettuale di Vasto

1 posto riservati alla Delegazione Provinciale di Pescara

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di Teramo

Le squadre classificate al 2°, 3°, 4° e 5° in ogni girone disputano gare di play off secondo la seguente formula:

a) le squadre seconde classificate disputano una gara unica con la squadra quinta classificata sul campo della seconda classificata; se il distacco tra le squadre è pari o superiore a 10 punti la squadra seconda classificata viene dichiarata vincente automaticamente;

b) le squadre terze classificate disputano una gara unica con le squadre quarte classificate sul campo della terza classificata; se il distacco tra le squadre è pari o superiore a 10 punti la squadra terza classificata viene dichiarata vincente automaticamente;

c) a conclusione delle gare di cui ai punti a) e b) in caso di parità di punteggio, verranno disputati due tempi supplementari di 15' ciascuno; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato;

d) le squadre vincenti le gare di cui ai punti a) e b) disputano una gara unica sul campo della migliore classificata al termine del campionato 2018/2019; in caso di parità di punteggio verranno disputati due tempi supplementari di 15' ciascuno; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato;

e) Le squadre vincenti delle Delegazioni di Chieti, Vasto, Pescara e Teramo si intendono classificate al secondo posto in classifica ed acquisiscono il titolo sportivo per chiedere l'iscrizione al campionato di seconda categoria 2019/2020.

f) Le squadre vincenti della Delegazione Provinciale dell'Aquila (girone “A” e “B”) disputano una gara in campo neutro; in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno effettuati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno; nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari verranno battuti calci di rigore a norma delle vigenti disposizioni.

La squadra vincente acquisirà il titolo sportivo per chiedere l'iscrizione al campionato di seconda categoria per la stagione sportiva 2019/2020.

In caso tre retrocessioni dal campionato di Serie “D”

(4 squadre da ammettere al campionato di seconda categoria)

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di L'Aquila

1 posto riservato alla Provincia di Chieti (delegazione di Chieti e Vasto)

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di Pescara

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di Teramo

In questo caso le seconde classificate, a seguito delle gare di play off, delle Delegazioni di Chieti e Vasto disputeranno gara in campo neutro; in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno effettuati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno; nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari verranno battuti calci di rigore a norma delle vigenti disposizioni.

La squadra vincente acquisirà il titolo sportivo per chiedere l'iscrizione al campionato di seconda categoria 2019/2020.

In caso di quattro retrocessioni dal campionato di Serie “D”

(3 squadre da ammettere al campionato di seconda categoria)

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di L'Aquila

1 posto riservato alla Provincia di Chieti (delegazione di Chieti e Vasto)

1 posto riservato alla Delegazione Provinciale di Pescara/Teramo

In questo caso le seconde classificate, a seguito delle gare di play off, delle Delegazioni di Pescara e Teramo disputeranno gara in campo neutro; in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno effettuati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno; nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari verranno battuti calci di rigore a norma delle vigenti disposizioni.

La squadra vincente acquisirà il titolo sportivo per chiedere l'iscrizione al campionato di seconda categoria 2019/2020.

RIEPILOGO

Le squadre prime classificate in ciascuno dei 6 gironi acquisiscono il titolo sportivo per l'iscrizione al campionato di seconda categoria 2019/2020.

Verranno ulteriormente ammesse al campionato di seconda categoria:

n. 5 Società in caso di nessuna, una, due retrocessioni dalla Serie “D”;

n. 4 Società in caso di tre retrocessioni dalla Serie “D”;

n. 3 Società in caso di quattro retrocessioni dalla Serie “D”

Le modalità per l'individuazione delle 5, 4 e 3 Società sono quelle sopra riportate.

Tornei Di Attività Ricreativa

Il Consiglio Direttivo di questo Comitato, ha deliberato che, all'atto della presentazione del Regolamento di Attività Ricreativa, che dovrà avvenire almeno quindici giorni prima dell'inizio del Torneo, dovranno essere versati dalle Società organizzatrici i depositi e le tasse di seguito riportate:

CALCIO A 11 E CALCIO A 5

TASSA APPROVAZIONE REGOLAMENTO 55,00

TASSA AFFILIAZIONE (PER SOCIETÀ) 10,00

TASSA GARE (PER SOCIETÀ) 23,00

DEPOSITO CAUZIONALE (PER SOCIETÀ) 52,00

CARTELLINO 6,00

Nelle tasse sopra riportate non sono comprese le spese arbitrali.

Si ritiene utile ricordare che i calciatori possono partecipare nel periodo previsto a Tornei di Attività Ricreativa autorizzati dai competenti Organi Federali, gli stessi devono essere in possesso del relativo nulla - osta rilasciato dalle rispettive Società. Ad evitare che i propri calciatori incorrano nelle previste sanzioni disciplinari, si invitano le Società ad informare di quanto sopra i tesserati ed a vigilare che gli stessi non partecipino a Tornei non autorizzati.

Comunicazioni del Comitato Regionale Attività Giovanile

FESTA REGIONALE SCUOLE CALCIO ELITE

Si comunica che DOMENICA 09 GIUGNO 2019 a CASTEL DI SANGRO si svolgerà la Festa Regionale delle Scuole Calcio “Elite”, con le categorie PRIMI CALCI con 10 bambini ) - PULCINI (con 12 bambini ) - ESORDIENTI (con 15 bambini ).

IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLA MANIFESTAZIONE, SARA' COMUNICATO SUCCESSIVAMENTE.

Allegato al presente C.U. i risultati della Festa Regionale “PULCINI”2018/2019

TORNEI ORGANIZZATI DA SOCIETA'

Il Comitato Regionale Abruzzo LND ha approvato il regolamento dei sotto indicati Tornei Regionali; si delega l'organizzazione Tecnico - disciplinare alla Delegazione Periferica indicata:

Denominazione Torneo

Società organizzatrice

Delegazione

Categoria

Data svolgimento

Trofeo

Delfini Biancazzurri

Delfini Biancazzurri

Pescara

Esordienti

1°-2° anno

Pulcini 2° anno

Dal 07.06.2019

Al 09.07.2019

Comunicazioni Delegazione Provinciale

REGOLAMENTO DELLE FASI FINALI DEI CAMPIONATI PROVINCIALI

UNDER 17 E UNDER 15 - STAGIONE SPORTIVA 2018-2019

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17

Partecipano fuori classifica: IL DELFINO FLACCO PORTO - 2000 CALCIO ACQUA E SAPONE

Il Campionato si articolerà in un Girone Unico con gare di andata e ritorno.-

Al termine la prima classificata acquisirà il titolo di CAMPIONE PROVINCIALE;

La classifica finale sarà determinata secondo quanto riportato nell'art. 51 delle N.O.I.F.

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 15

Partecipano fuori classifica: ACCADEMIA BIANCAZZURRA “B” - CALDORA CALCIO - CURI PESCARA “A” - CURI PESCARA “B” - D'ANNUNZIO PESCARA - DELFINO PESCARA 1936 - GLADIUS PESCARA - IL DELFINO FLACCO PORTO “A” - IL DELFINO FLACCO PORTO “B” - MANOPPELLO ARABONA B - PENNE 1920 - 2000 CALCIO ACQUA E SAPONE

Il Campionato si articolerà in due fasi successive:

a) GIRONI ELIMINATORI ;

b) FASE FINALE.

Le squadre di ogni girone si incontrano fra loro in gare di andata e ritorno secondo il calendario pubblicato dalla Delegazione.

Al termine della prima Fase del Campionato le prime due classificate dei Gironi “A”,“B” e “C” accederanno alla Fase Finale.

Per quanto riguarda la formazione delle classifiche dei Gironi Eliminatori, in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra che accederà alla fase finale, verrà effettuata una gara di spareggio in campo neutro come stabilito dall'art. 51 NOIF.

Le sei squadre raggruppate in due gironi da Tre Squadre disputeranno un triangolare con gare di sola andata. Al termine le vincenti dei triangolari 1 e 2 s'incontreranno per la gara di Finale per l'assegnazione del Titolo Provinciale con gare di Andata e Ritorno.

N.B.La composizione dei Triangolari e il calendario della 1^ giornata degli stessi avverrà con sorteggio presso la Sede della Delegazione e saranno abbinate come di seguito:

1^ GIORNATA

1^ estratta - 2^ estratta RIPOSA 3^ estratta

Nella seconda giornata riposerà la squadra che avrà vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta. La terza gara verrà giocata dalle squadre che non si sono mai incontrate.

Le squadre prime classificate di ogni triangolare si qualificheranno per la finale.

Nel caso in cui più Società risultassero a parità di punti, per determinare le squadre che si qualificheranno per la finale, si procederà ad effettuare una gara di spareggio in campo neutro come stabilito dall'articolo 51 delle NOIF.

Il calendario delle gare di FINALE è il seguente :

FINALE - ANDATA

VINCENTE TRIANGOLARE 1 - VINCENTE TRIANGOLARE 2

FINALE - RITORNO

VINCENTE TRIANGOLARE 2 - VINCENTE TRIANGOLARE 1

Dopo le gare di Finale risulterà vincente la squadra che avrà totalizzato il maggior numero di reti nei due incontri.

Qualora il computo delle reti realizzate dalle squadre nei due confronti risultassero pari,si procederà ad un particolare conteggio,attribuendo valore doppio alle reti realizzate dalle squadre nelle gare in trasferta.

Se i risultati delle due gare giocate risultassero uguali,la determinazione della squadra vincente avverrà per mezzo dei tiri di rigore,da effettuarsi al termine della gara di ritorno secondo le modalità previste dalle N.O.I.F. della F.I.G.C.

La rinuncia alla disputa di un gara comporta l'esclusione dalla Finale.

TUTTE LE GARE DELLE FASI FINALI DEL CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 15 SI INTENDONO PROSECUZIONE DEL CAMPIONATO

Norme tecnico organizzative attività di Base fase Primaverile